Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo solo cookie tecnici. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. 

Lingua:

Italian English French German Spanish

Olix: frutta secca e semi oleaginosi. Alla scoperta degli oli dimenticati

Diciamocela tutta, se siete sportivi, vegetariani, oppure vi piacere seguire un’alimentazione sana, non potete non consumare una razione giornaliera di frutta secca o semi oleaginosi.

Parliamo di noci, mandorle, pinoli e semi di varia natura, insomma, una lunga lista di prelibatezze che recenti studi scientifici hanno decretato come un vero toccasana per la nostra salute. Questi alimenti forniscono al nostro organismo innumerevoli benefici, grazie alla presenza di proteine, vitamine, sali minerali, grassi essenziali, fibre e zuccheri.

Una buona e sana abitudine che ci permette di andare alla scoperta di antichi sapori e tradizioni che purtroppo, anche a causa del progresso e del benessere, abbiamo rischiato di perdere. La nostra storia contadina è infatti ricca di produzioni di frutta secca e oli, e non parliamo del famosissimo extravergine di oliva, ma di tutte quelle produzioni che col passare del tempo, e superati i periodi di carestia, sono generalmente scomparsi dalle dispense.

Probabilmente non avete mai provato a condire l’insalata con l’olio di nocciole, di pistacchio oppure di mandorle, una pratica molto più diffusa al di là delle Alpi. Ahimé, noi italiani restiamo fedeli al nostro caro olio extra vergine ed utilizziamo gli altri oli, per lo più di semi, solo per le fritture.

Eppure, l’oliva non è l’unico frutto da cui è possibile ricavare un olio adatto tanto a condire quanto a cucinare. Negli ultimi anni, grazie soprattutto alla ricerca di chef e pasticceri e alla tenacia di alcune aziende produttrici possiamo ritrovare anche su qualche scaffale dei supermercati oli di frutta secca, da utilizzare come condimenti e per guarniture di piatti ricercati.

L’olio di frutta secca può essere usato ad esempio per condire l’insalata o per marinare una tartare di pesce, sopra il carpaccio o la pasta fredda, o per sostituire in pasticceria grassi discussi come l’olio di palma. La loro varietà garantisce gusti sempre diversi, ed è possibile lasciar correre la fantasia e usarli in molti modi diversi a temperatura ambiente o negli impasti.

Ma come vengono prodotti? Il procedimento è quello della pressatura a freddo che permette di ottenere un prodotto di altissima qualità. Non sono solo i profumi unici e i sapori inconfondibili a contraddistinguerli, ma le loro straordinarie caratteristiche nutrizionali: alto valore di acido oleico e linoleico, polifenoli e sostanze antiossidanti. E poi c’è il gusto. Nelle mani di grandi chef e pasticceri, questi oli hanno dato origine a piatti e prodotti inimmaginabili, creativi e facilmente replicabili, nei ristoranti oppure anche nelle cucine delle nostre case.

Si, avete letto bene, produrlo per i vostri clienti o per l’uso casalingo è possibile, anzi, con l’utilizzo di macchine professionali potrete realizzare un olio di altissima qualità utilizzando la materia prima che più vi piace.

Una delle macchine multifunzione che permette la produzione a freddo dell’olio è l’Olix: prodotto dalla 100%Chef vi permetterà di estrarre con estrema facilità oli provenienti da semi di frutta secca e semi oleaginosi.

COME FUNZIONA OLIX

Olix è un estrattore di oli ad alta potenza e che lavora a bassissimi giri. Questa sua caratteristica permette di ottenere un olio che contiene tutti gli aromi della materia prima da cui si è estratta, ma anche i sapori e le proprietà nutritive rimangono inalterate, grazie all'assenza di ossidazione.

La sua potenza di torchio è garantita da piccole viti in acciaio inox, che garantiscono una produzione senza sforzi di oli sia da elementi molto duri come le noccioline, oppure per materie prime più morbide come semi freschi e molti tipi di frutta oleosa.

Utilizzare Olix è molto semplice: basta inserire i semi nell’apposita fessura e la macchina penserà al resto. Da uno dei due tubi di uscita verrà espulso l’olio mentre la fibra viene raccolta nella seconda vaschetta. Non si butta nulla, la fibra residua dall'estrazione è croccante e buonissima e può essere usata per condire pane o dolci, nello yogurt come snack.

Dal design semplice e pratico, è estremamente semplice da pulire e altamente silenzioso. Tutte queste sue caratteristiche lo rendono ideale anche per piccole cucine. Per acquistarlo o solo per conoscere meglio le sue caratteristiche e potenzialità potete visitare il nostro sito>>>

QUALCHE OLIO DA PROVARE

Olio di nocciole: è il più diffuso e il più noto fra gli oli di frutta secca. Ha un gusto fruttato e leggero, perfetto per la pasticceria.

Olio semi di zucca: dal gusto intenso, può essere usato per condire insalate o per aggiungere qualcosa di speciale a minestre e salse.

Olio di noci: dal sapore delicato e con una sfumatura amara. Potrete usarlo per condire l’insalata, per insaporire il formaggio.

Olio di mandorla: il suo gusto dipende dalla materia prima, può infatti essere dolce o amaro. Ideale per i dolci.

Olio di pistacchio: dal gusto intenso è perfetto per dare una sfumatura dolce alle vostre creazioni.

Olio di pinolo: delicato e dolce è molto indicato per i dolci ma si sposa bene anche nei piatti salati per dare un profumo di bosco.

Pin It
  •  

    Numero verde Italia: 800.92.60.27

  •  

    Fax: +39 0861 188 11 72

  •  

    email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.t