0

Carrello

 x 

Ops...Il tuo carrello è vuoto

Festa della donna, 8 marzo: chi sono le migliori Chef in Italia e nel mondo

Potrebbe sembrare un paradosso ma nonostante la figura femminile sia legata nella tradizione popolare, almeno quella italiana, alla gestione della cucina sono stati gli uomini a conquistare un ruolo di prim’ordine della gastronomia mondiale.

Se si guardano infatti le classifiche internazionali più prestigiose, come ad esempio le Guide Michelin, il verdetto sembra impietoso: su oltre 3.300 chef stellati di 28 Paesi del mondo, ci sono solamente circa 169 donne. Se prendiamo un paese come la Francia, dove la ristorazione è tema nazionale, su oltre 600 stellati le donne non superano le venti unità; mentre in Italia numeri si alzano: 45 su 367, il che fa di noi il Paese più virtuoso nella parità di genere culinaria.

Le cose non cambiano se si scorrono i nomi dell'altra "istituzione", il World's 50 best restaurants (la classifica annuale dei cinquanta migliori ristoranti al mondo del mensile britannico Restaurant): nella lista compaiono solamente due donne.

Ma, nonostante le guide e i crescenti talent televisivi, dicano altro, l’universo femminile dei fornelli è in grande ascesa: oggi vedere una chef donna e di successo alla guida di ristoranti stellati non è più così insolito come si potrebbe pensare. E per fortuna, da qualche anno a questa parte, nel mondo della ristorazione si torna a puntare i riflettori sulle donne chef e moltissime hanno dimostrato di avere un incredibile talento al pari, se non di più, dei colleghi maschi più famosi.

Allora, per celebrare la “Festa della donna” ecco un breve elenco di chef donna che sono l’esempio della buona cucina italiana e non solo.

La nostra carrellata non può non cominciare da Karime López, l’unica chef donna ad avere ricevuto una nuova stella Michelin nel 2020, premio conferito per la Gucci Osteria da Massimo Bottura. Un traguardo importante per la brigata capitanata da Karime López, la chef di origini messicane che si è formata in alcuni dei migliori ristoranti stellati internazionali. Karime López ha iniziato la sua carriera al Sant Celoni di Santi Santamaria, due stelle Michelin, per poi proseguire nei templi della gastronomia di Noma a Copenaghen, tre stelle Michelin, Ryugin a Tokyo, Pujol nella sua amata Città del Messico, Mugaritz in Spagna e Central Restaurante a Lima.

Prima di diventare chef de cuisine della Gucci Osteria, Karime López ha lavorato con Massimo Bottura alla leggendaria Osteria Francescana. Il menù creato da Karime prende ispirazione dai suoi viaggi ed esperienze gastronomiche internazionali, dalla multiculturalità della sua brigata, e dalla sua passione per l’arte e la musica.

Proseguiamo con la Chef Chiara Pavan, premiata come Miglior donna Chef per la Guida 2020 di Identità Golose. Un premio che conferma a un anno di distanza quello di Cuoca dell’Anno per le Guide Espresso 2019, e il più recente award ottenuto a Dublino quale The Best Female Italian Chef in Europe 2019– The Love Italian Life Awards 2020.

Veronese, classe 1985, insieme a Francesco Brutto, è da tre stagioni chef del Venissa, ristorante della famiglia Bisol incastonato nell’isola di Mazzorbo, nella laguna di Venezia. Entrata in cucina quasi per caso all’età di 20 anni per finanziare gli studi in Filosofia all’Università di Pisa, dopo aver conseguito una laurea e una specializzazione in ambito umanistico si butta a capofitto nel mondo della ristorazione, vera passione. Dopo la formazione e numerosi stage in alcune rinomate insegne, tra cui Da Caino a Montemerano e lo Zum Löwen di Bolzano, incontra Francesco Brutto, che la porta al suo fianco ai fornelli del Venissa. Qui Chiara sviluppa una cucina creativa, di grande identità, fortemente ispirata alla Laguna e alla ricerca sui prodotti locali.

Altro astro nascente della nostra cucina è Martina Caruso, premiata come migliore Chef donna Michelin 2019 e stella Michelin dal 2016 per il suo Signum di Salina.

Proseguiamo con una delle istituzioni del mondo della ristorazione in rosa; Nadia Santini, del ristorante “Dal Pescatore”, premiata come migliore chef donna del mondo nel 2013 è una delle due donne chef italiane che può vantare tre stelle Michelin. La seconda è Annie Féolde, volto noto di molte trasmissioni tv: origini francesi ma con una vita trascorsa lungo le rive dell’Arno all’Enoteca Pinchiorri di Firenze. Dietro di loro (solo per il numero di stelle) c’è Valeria Piccini che di stelle Michelin ne può vantare due per il suo ristorante “Da Caino” immerso nella campagna maremmana a Montemerano.

Antonia Klugman, eletta Cuoca dell’Anno nel 2017 dalla guida dei Ristoranti d’Italia dell’Espresso. Gestisce il suo ristorante l’Argine a Vencò a Dolegna del Collio (Gorizia), premiato con una stella Michelin nel 2014. Territorio, stagionalità ed elementi vegetali sono al centro della cucina di Klugmann attenta alle origini quanto agli sprechi alimentari.

Cristina Bowerman, una stella Michelin dal 2010 per il “Glass Hostaria” a Roma. Miglior chef donna d’Italia nel 2013. Nata a Cerignola in Puglia era partita per gli States per proseguire i suoi studi legali: lì la passione per la cucina è esplosa. Tornata in Italia è riuscita a imporre il suo stile: una cucina contemporanea e innovativa dove tradizioni e luoghi, ricordi e culture si incontrano.

Caterina Ceraudo: giovanissima, 29 anni, Caterina ha avuto lo chef Niko Romito come suo insegnante e guru. Il suo ristorante “Dattilo” a Strongoli (Crotone) all’interno dell’agriturismo di famiglia ha ricevuto 1 stella Michelin nel 2012, e a lei è stato assegnato lo speciale Premio Donna Chef 2017.

Viviana Varese: nel 2010, a 36 anni, la guida di Milano del Gambero Rosso le assegna il titolo di giovane emergente dell’anno e Identità Golose la incorona miglior chef donna. Nel 2011 la stella Michelin per il ristorante Alice a Milano.

Ed ecco qualche chef internazionale: Ana Ros, nominata migliore chef donna del 2017 da World’s Top 50 Best Restaurant Academy, è proprietaria, e anima, del ristorante Hiša Franko in Slovenia. Anne-Sophie Pic: proveniente da una dinastia di celebri ristoratori francesi, è una delle chef donna migliori del mondo. Tre stelle. Dominique Crenn, prima donna negli Stati Uniti a ricevere 2 stelle Michelin, per il suo ristorante “Atelier Crenn”, famoso per la cucina fusion. Titti Qvarnstrom: prima chef donna in Svezia a ricevere la stella Michelin. Il suo ristorante Bloom in the Park nel 2015 è stato eletto miglior ristorante della Svezia. Emma Bengtsson: prima chef donna a ricevere 2 stelle Michelin a NYC! Ristorante “Aqauvit”

8 MARZO: LA TRADIZIONE A TAVOLA CON GOURMET SERVICES

Come da tradizione è il colore giallo a dominare la tavola del giorno della Festa della donna; che sia al ristorante o una tranquilla e sfiziosa cena con le amiche, un dolce mimosa o un risotto alla zafferano non possono proprio mancare. Piatti semplici che possono essere realizzati e serviti con gli innumerevoli accessori della 100%Chef Italia di cui la Gourmet Services è rivenditore ufficiale ed esclusivo per l'Italia: sul nostro sito è possibile trovare una lunga selezione di prodotti, facili da usare e dal design ricercato che daranno un tocco di originalità alle vostre serate.



Stampa   Email

In Evidenza

Spedizioni

L'ordine verrà spedito mediamente entro 1 - 3 giorni lavorativi con corriere GLS. In caso di pagamento tramite bonifico bancario, i tempi di spedizione decorreranno dalla data di accredito dello stesso.

Modalità di pagamento

Potrai portare a termine i tuoi acquisti in tutta sicurezza con PayPal oppure utilizzando come modalità di pagamento il bonifico bancario, la carta di credito o il contrassegno.

gourmet services payment method

Info

Publish the Menu module to "offcanvas" position. Here you can publish other modules as well.
Learn More.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nelle cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.