Cottura a bassa temperatura ( Risultati 1 - 12 di 12 )

 

La cottura a bassa temperatura o come la chiamano gli addetti ai lavori “sous-vide, fu teorizzata per la prima volta alla fine del Settecento dal fisico statunitense Benjamin Thompson, che ipotizzò l’utilizzo dell’aria calda per la cottura.

A metà degli anni Sessanta del Novecento negli Stati Uniti e in Francia la tecnica fu riscoperta, e applicata in ambito industriale per preservare meglio gli alimenti. Negli anni successivi questa tecnica ha fatto il giro del mondo entrando nelle cucine degli chef stellati e ora nelle nostre case.

Questa diffusione è stata possibile anche grazie allo sviluppo di strumenti elettrici come il Roner: progettato e commercializzato da Joan Roca e Narcís Caner due chef spagnoli, è stato il primo prodotto al mondo che permette una cottura a bagnomaria con temperatura controllata.

COME FUNZIONA LA COTTURA A BASSA TEMPERATURA

La procedura è molto semplice e prevede di cuocere per ore (anche 24 o 48) a temperature controllate tra i 55°C e i 65° C il cibo inserito in appositi sacchetti sottovuoto, immersi in un bagno di acqua calda. Quando l’alimento raggiungere la cottura idonea, o meglio dovremo dire la temperatura, si toglie dal sacchetto ed è possibile consumarlo così, oppure si rifinisce in padella o alla griglia.

Questa tecnica permette di sciogliere il tessuto connettivo dell’alimento mantenendolo molto morbido e grazie all’utilizzo dei sacchetti per il sottovuoto si trattengono tutti gli aromi e i succhi che producono gli alimenti mentre cuociono, evitando che si disperdano come avviene ad esempio quando si utilizzano altri strumenti di cottura. Abbiamo un limitato calo di peso, mentre nella cottura tradizionale arriva anche al 25% e cosa molto importante non c’è dispersione dei principi nutritivi.

Come è immaginabile, alla fine gli alimenti risultano più teneri e saporiti. Ovviamente tempi e temperatura variano dal tipo di alimento: ad esempio se per un trancio di pesce possono bastare 15 minuti a una temperatura fino a 61 °C per la carne possono essere necessarie anche molte paio d’ore.

Se eseguita correttamente, la tecnica permette di avere sempre cibo cotto a puntino all’esterno e all’interno, senza il rischio di farlo scuocere o di lasciarne delle parti crude.



Roner Compact 20 lt.

Roner Compact 20 Lt è l'unica macchina integrata da banco ...

Chiama per il prezzo: 800 92 60 27

Gastrovac

Sistema di cottura unico e altamente specialistico, ...

Chiama per il prezzo: 800 92 60 27

Barra saldante per sacchetti e obulato® Lunghezza 200 mm

Accessorio potente dalle dimensioni ridotte per una ...

147,46

Supporto per bloccaggio Sifoni

Accessorio per la cottura a bassa temperatura

50,56

Turbigomme - nastro in neoprene

Striscia di neoprene di 5 metri ideale per le misurazioni ...

26,63

Nastro adesivo scrivibile

Lunghezza: 55 metri (larghezza 19 mm)

25,79

RONER CLIP

Mini Macchina per cottura a Bassa Temperatura

259,00

SoftCooker Wi-Food

Softcooker Wi-Food è una macchina per la cottura sottovuoto ...

Chiama per il prezzo: 800 92 60 27

Contenitore BrickVac Inox GN 1/1 150

Contenitore per conservazione sottovuoto (coperchio non ...

96,62

Macchina sottovuoto - TEKVAC TVASB062

Macchina per il sottovuoto 30cm laterale, pompa 6 l/min

2.628,99

Buste cottura sottovuoto

Misura: 20 x 15 cm - 100 pezzi

6,74

Roner Touch

Macchina per la cottura sottovuoto a bassa temperatura. ...

Chiama per il prezzo: 800 92 60 27